Vuoi iscriverti a un corso di laurea? X Prenota un colloquio

Inaugurato l’anno accademico 2017-2018

Università psicologia SFU Milano - inaugurato anno accademico 2017 2017
Condividi

Dal 2 al 4 ottobre la Sigmund Freud University ha inaugurato l’anno accademico 2017-2018 con una tre giorni di lezioni e presentazioni coronata da un concerto swing.

La Sigmund Freud University ha aperto l’anno accademico con un ciclo di lezioni magistrali che ha presentato il cuore del dibattito in corso nel mondo psicologico. Nella tre giorni tenutasi dal 2 al 4 ottobre nelle aule di via Ripa di Porta Ticinese 77 i tre relatori hanno toccato, sotto vari aspetti, il principale nodo scientifico e filosofico che ogni psicologo deve sciogliere: di che cosa è fatta la psiche umana? È creata da una rete di impulsi elettrici o risponde a una dimensione più profonda? O meglio: quanto dell’una e quanto dell’altra c’è nei nostri pensieri?

La prima lezione magistrale, tenuta dal professor Massimo Egidi della LUISS di Roma, si è infilata direttamente nella realtà pratica di tutti i giorni, spiegando la storia del rapporto tra le scienze psicologiche e i meccanismi che regolano l’economia e la finanza. Un ambito di studi complesso e multidisciplinare, con ricadute importanti sul piano etico e politico poiché ci rende consapevoli delle possibilità di manipolazione collettiva messe a disposizione dalla conoscenza di tecniche psicologiche. La seconda lezione, tenuta dal professor Antonio Malgaroli della Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, ha portato gli studenti nel mondo in rapida evoluzione delle neuroscienze, esponendone le aree di ricerca più avanzate. Sinapsi, neurotrasmettitori, plasticità del cervello, esperimenti, tecniche di stimolazione: chiunque si avvicini allo studio della psicologia oggi non può prescindere dallo studio del funzionamento del nostro hardware, sempre più rilevante anche per le applicazioni cliniche. Il terzo incontro, tenuto dal professor Manuel Villegas Besora della Universitat de Barcelona, si è invece concentrato sull’aspetto sociale e culturale della psiche, sottolineando come essa sia necessariamente il risultato di un confronto morale tra l’individuo e la società. In un viaggio attraverso la storia, la filosofia e persino il cinema, gli studenti hanno approfondito come per il nostro benessere psicologico sia fondamentale acquisire una propria autonomia, intesa come equilibrio tra gli impulsi individuali e le richieste della società. Le lezioni magistrali sono state seguite dalla presentazione dei progetti di ricerca degli studenti del Corso di Laurea Triennale e del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia, a cura delle prof.sse Annalisa Oppo e Rosita Borlimi. Ciò ha permesso agli attuali studenti e ai loro docenti di esporre e valorizzare il risultato del loro lavoro, mentre i nuovi studenti hanno potuto entrare fin da subito nella forte vocazione alla ricerca che ha la Sigmund Freud University.

La tre giorni si è infine conclusa con il concerto della Dedalo Swing Band, una scelta non casuale che dimostra l’importanza per la qualità della vita nella nostra università “Per noi è sempre importante fare in modo che alla Sigmund Freud University si stesse bene umanamente e vedervi qui riuniti per questa tre giorni è una grande soddisfazione – ha dichiarato la direttrice Sandra Sassaroli – Sembra ieri quando abbiamo iniziato nel 2014 con 6 studenti, mentre quest’anno saremo in 250”. L’anno accademico 2017-2018 segna infatti un grande risultato per la Sigmund Freud University: si conclude il primo Corso di Laurea Triennale, iniziato nel 2014, e anche il primo corso di Laurea Magistrale, iniziato nel 2015. Un traguardo che ci riempie di soddisfazione e ci stimola a proseguire in questa sfida.

 

ARTICOLI SIMILI:
SFU: un acronimo per tre caratteristiche distintive
Uno psicologo internazionale
Psicologo o psicoterapeuta? È opportuno fare chiarezza