Psicologia e realtà virtuale: la Sigmund Freud University di Milano investe nelle nuove tecnologie

psicologia-realta-virtuale-sfu-sigmund-freud-university-milano
Condividi

La realtà virtuale è uno dei campi di ricerca più promettenti della psicologia attuale: negli ultimi dieci anni, a livello internazionale, sono stati pubblicati circa 6000 articoli scientifici sull’utilizzo di tecnologie per la realtà virtuale nello studio dei processi mentali e nella ricerca di nuove terapie per i disturbi più comuni.

Interessata a ogni forma di innovazione, la Sigmund Freud University di Milano ha colto fin da subito le opportunità di questo nuovo campo d’indagine decidendo di creare un laboratorio nella sua sede sui Navigli e di avviarvi un ciclo di sperimentazioni d’avanguardia. Utilizzando apparecchiature e software sviluppati appositamente per la ricerca scientifica in campo psicologico, oggi siamo in grado di condurre esperimenti su processi neuro-psicologici di base come la percezione, l’attenzione e la concentrazione, ma anche su aspetti più complessi come la risposta emotiva. Grazie al supporto di docenti con una profonda esperienza clinica, inoltre, stiamo mettendo a punto psicoterapie per alcuni dei disturbi più comuni, ad esempio le fobie.

 

Un laboratorio per la realtà virtuale

Il cuore tecnologico del nostro laboratorio sono dei caschi speciali per la realtà virtuale integrati con strumenti già utilizzati nella ricerca in psicologia, come i rilevatori di movimenti oculari (Eye – tracking) e dei sensori per la misurazione della conduttanza cutanea e della frequenza cardiaca. Processori elettronici Arduino e software specifici mettono in rete le diverse tecnologie realizzando un sistema integrato.

Nel loro insieme, tutti questi strumenti sono in grado di ricreare situazioni ed esperienze immersive e di misurare la risposta neuro-fisiologica ed emotiva del soggetto. Integrando questo tipo di esperimenti con test psicometrici e analisi delle forme espressive attraverso linguaggio, si viene a creare uno strumento di indagine scientifica molto potente e multidisciplinare. Consapevoli del suo valore strategico per la formazione degli psicologi di domani, fin da subito abbiamo aperto il laboratorio ai nostri studenti, che già lo utilizzano per realizzare gli esperimenti su cui si basano i loro Progetti di Tesi per il Corso di Laurea Magistrale in Psicologia che, da quest’anno, ha due indirizzi: Psicologia Clinica e Psicologia Clinica dell’Età Evolutiva.