Servizi Clinici Universitari: la risposta di SFU Milano al crescente bisogno di sostegno psicologico ai giovani

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (dati OMS del 2018) afferma che la malattia mentale più diffusa tra gli adolescenti e i giovani adulti è la depressione: forme depressive o ansiose interessano il 10% dei giovani tra i 15 e i 29 anni. Un altro dato spaventoso è che il suicidio in questa fascia d’età è la seconda causa di morte.

I Servizi Clinici Universitari della Sigmund Freud University di Milano sono stati concepiti in linea con i dati riportati e con l’efficacia del trattamento precoce o in fase di esordio, con lo scopo di intercettare le problematiche psicologiche, e intervenire per prevenire la strutturazione del disturbo e alleviare l’impatto che il disagio psicologico può avere sul proprio funzionamento sociale/relazionale, universitario/lavorativo e familiare.

Servizi Clinici Universitari è un tentativo di dare risposta al “disagio silenzioso” di molti studenti che si confrontano con problematiche ansiose innescate dal carico di studi, dalla maggiore autonomia insita nel percorso di studio universitario e/o lavorativo e dalle aspettative proprie e della famiglia di origine; molti studenti possono sperimentare anche la lontananza dalle figure di riferimento amicali o familiari in quanto fuori sede, che pertanto si confrontano con il dover ricostruire (o costruire) una rete affettiva nuova, con il distacco da casa e con la necessità di un adattamento ad un nuovo contesto di riferimento. Gli studenti si possono confrontare con tematiche di insuccesso, inadeguatezza o non valore, con la sensazione di non essere degni, non essere abbastanza: la connessione tra queste sensazioni e la possibilità di blocco universitario e di conseguente progettualità futura sono conseguenze talvolta inevitabili. Altre tematiche calde possono riguardare proprio la costruzione della progettualità futura che può essere accompagnata da confusione, pessimismo e paura di confrontarsi con un mondo lavorativo che può mettere in discussione il proprio valore personale e far affiorare vulnerabilità già nelle prime esperienze di stage o di esperienza pratica.

I dati provenienti da studi longitudinali mostrano che questi sintomi persistono per un lungo periodo di tempo se gli studenti non ricevono un aiuto appropriato.

Servizi Clinici Universitari è un servizio dove viene utilizzato l’approccio CBT – Cognitive Behavioural Therapy, considerato una modalità di trattamento valida ed efficace dal punto di vista scientifico da una considerevole e consolidata mole di ricerche empiriche (evidence-based medicine) di carattere internazionale.

 

A cura di Federica Gandini, coordinatore e supervisore clinico

scu@milano-sfu.it – 0236741324

 

Bibliografia

  1. http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_4.jsp?lingua=italiano&area=salute%20mentale.
  2. Bunevicius A, Katkute A, Bunevicius R. Symptoms of anxiety and depression in medical students and in humanities students: relationship with big-five personality dimensions and vulnerability to stress. Int J Soc Psychiatry 2008; 54: 494-501.
  3. Bostanci M, Ozdel O, Oguzhanoglu NK, et al. Depressive symptomatology among university students in Denizli, Turkey: prevalence and sociodemographic correlates. Croat Med J 2005; 46: 96-100.
  4. Dammeyer MM, Nunez N. Anxiety and depression among law students: current knowledge and future directions. Law Hum Behav 1999; 23: 55-73.