Contenuti

Il corso si propone di illustrare le pratiche valutative basate sulle caratteristiche anamnestiche di soggetti clinici.

Il criterio generale del corso si ispira alle regole identificate da un progetto internazionale del National Institute of Mental Health (NIMH) chiamato Research Domain Criteria (RDoC): Toward a new classification framework for research on Mental Disorders.

Questo framework si realizza attraverso la proposta ai pazienti di un numero variabile di test cognitivo-affettivi finalizzati alla comprensione delle loro condizioni di funzionamento sia del Sistema Nervoso Centrale che di quello Autonomo. Scopo del corso è permettere agli studenti di conoscere le tecniche ed identificare le capacità eventualmente residuali di funzioni cognitive quali: attenzione, memoria, intelligenza capacità di inibizione di stimoli visuo spaziali etc..

Assieme alla valutazione cognitiva verranno proposti strumenti di valutazione delle componenti emotive.

Inoltre, recenti evidenze teorico-sperimentali hanno mostrato il ruolo della presentazione di stimoli in forma subliminale capaci di superare la difficoltà del paziente ad esprimere i propri stati emotivi. Verranno presentate tecniche per la somministrazione di test in forma subliminale. Verrà ulteriormente descritto il test Implicit Association Test (IAT), strumento in grado di valutare l’associazione Lemma linguistico à concetto per la valutazione del pregiudizio e delle false credenze.

L’insieme dei risultati di questi test determinerà un profilo che costituirà la base informativa del terapeuta che su questi dati, accompagnati dalle tecniche di colloquio clinico oggetto di altro corso, potranno formulare una diagnosi categoriale o dimensionale. Le esercitazioni verranno effettuate in aula attraverso esemplificazioni a partire dalla descrizione di casi clinici.

Esame

La valutazione consisterà in una prova scritta sui temi trattati a lezione e sulla bibliografia di riferimento.

Bibliografia

Arese Lucini F. A., Del Ferraro G., Sigmancde M., Maksea H.A. (2019) How the Brain Transitions from Conscious to Subliminal Perception. Neuroscience, 411, 280-290.

Boehm I, King JA, Bernardoni F, Geisler D, Seidel M, Ritschel F, Goschke T, Haynes JD, Roessner V, Ehrlich S. (2018), Subliminal and supraliminal processing of reward-related stimuli in anorexia nervosa. Psychological Medicine, 48, 790–800.

Dehaene S, Naccache L, Cohen L, Bihan DL, Mangin JF, Poline JB, Rivière D. (2001) Cerebral mechanisms of word masking and unconscious repetition priming; Nature Neuroscience, Jul; 4, (7): 752-8.

Nava E., Romano D., Grassi M., Turati C. (2016) Skin conductance reveals the early development of the unconscious processing of emotions. Cortex, 84, 124 -131.

NIMH – National Institute of Mental Health – RESEARCH DOMAIN CRITERIA (RDOC) PROJECT:

  • Working Memory: Workshop Proceedings (Bethesda, Md – July 11-13, 2010)
  • Cognitive Systems: Workshop Proceedings (Rockville, MD – October 23-25, 2011)
  • Social Processes: Workshop Proceedings (Rockville, MD – February 27-28, 2012)
  • Arousal and Regulatory Systems: Workshop Proceedings (Rockville, MD – June 24-26, 2012).

Sato W., Kochiyama T., Minemoto K., Sawada R., Fushiki T. (2019) Amygdala activation during unconscious visual processing of food, Nature Scientific Reports, 9:7277.

 

ultimo aggiornamento: ottobre 2019

Docenti

Rosita Borlimi - Sigmund Freud University Milano

Borlimi Rosita

Vice-direttore del corso di Laurea magistrale in Psicologia Clinica; Ph.D. in Piscoterapia; Psicologa e Psicoterapeuta